Intervista a Tina Turner

Tina Turner

La regina del Rock'n Roll, ci parla di Beyond, il progetto nato in Svizzera, apprezzato anche da Sua Santità il Dalai Lama, e di "Awakening Beyond", ultimo album pubblicato, che ha un'anima spirituale ed un fine nobile, come quello dell'amore e comprensione nel mondo.


Intervista a cura di Elena Arzani

(Scroll down for english version)


Buon giorno Mrs Turner, è un grande onore poterle dare il benvenuto tra le nostre pagine.


(Foto: Per gentile concessione di Ms Tina Turner)


Tina Turner, "La regina del rock'n roll", durante la sua carriera, ha promosso il messaggio di pace e amore all'interno di diversi progetti, tra cui: la partecipazione nel film cult "Tommy" degli Who, la collaborazione con "Usa for Africa", il brano contro la guerra "We don't need another hero" nel 1985, e molti altri. È stata anche insignita del premio "Oprah Winfrey's 25 legends" in qualità di personalità e donna afroamericana, che con il suo lavoro ha contribuito ad infrangere le barriere culturali. È corretto considerare "Beyond" come una naturale conseguenza della sua costante attenzione ai temi della consapevolezza, dell'accettazione, della comprensione reciproca e, in definitiva, dell'amore?

TT - Non ho mai separato la mia pratica spirituale dalla mia vita di cantante rock. Nel momento più difficile della mia vita, ho intonato Nam Myoho Renge Kyo. Le parole sono molto potenti ed hanno cambiato la mia vita in meglio. I messaggi spirituali di cui parlo in tutti e quattro gli album BEYOND hanno lo scopo di guidare ciascuna persona in un luogo intimo all'interno di sé stessa. Quelle parole mi hanno aiutata nella vita e mi piacerebbe condividerle con quante più persone possibile.


Abbiamo ascoltato "Awakening Beyond" e l'abbiamo trovato profondamente toccante e stimolante. È un messaggio spirituale, che sicuramente viene in aiuto in un momento difficile della storia umana.

"Awakening beyond" mira a superare quei confini interculturali, che sono spesso alle radici delle incomprensioni alla base delle guerre, alimentando invece un sentimento di amore e compassione, che ci fa sentire tutti uguali. Mi sbaglio?


TT - Oh si! Il mondo è pronto per questo! Sentiamo tutti la depressione. La prima cosa importante riguardo alla preghiera, è che si tratta di qualcosa che va al di là di presidenti e predicatori. AWAKENING BEYOND abbraccia la fede e le tradizioni e offre un'elegante varietà musicale per guarire un mondo travagliato. Siamo donne di sei diversi ceppi culturali e origini; Stati Uniti, Israele, Siria, Nepal, Svizzera e India, che sollevano le proprie voci per trovare una risonanza unitaria, che ci porti ad uscire dalle nostre sfide quotidiane, verso qualcosa di più grande.


Nel 2009 è stato pubblicato il primo album "Beyond", con le cantanti Dechen Shak-Dagsay e Regula Curti. Come vi siete incontrate? Può dirci qualcosa su come è nato il progetto "Beyond"?

TT - Avevo appena terminato il mio ultimo tour nel 2009 come cantante rock e mi è stato chiesto da Regula Curti di unirmi al progetto musicale BEYOND. Mi sentivo fortemente pronta a contribuire con il mio lato spirituale, la pratica del canto e la mia storia di crescita e sviluppo come essere umano, al benessere delle persone. Mi è sempre stato detto, che si sarebbe presentato un giorno l'opportunità di un progetto spirituale. La sera in cui venne a casa mia c'era un arcobaleno sopra la mia proprietà. Per me è stato il segno, che mi indicava di entrare a far parte dei progetti BEYOND Music.